Come cambiare la vasca da bagno in doccia in modo FACILE, ECONOMICO e senza opere murarie

Come cambiare la vasca da bagno in doccia in modo FACILE, ECONOMICO e senza opere murarie

A partire dagli anni ’90, la cabina doccia è andata a sostituire pian piano la classica vasca da bagno, prendendo il posto di protagonista assoluta nei bagni dallo stile più moderno e accattivante.

 

Oggi, per diversi fattori, nove persone su dieci scelgono di installare un box doccia anziché una vasca da bagno.

 

Le vasche tuttavia sono ancora molto presenti, perlopiù in case e appartamenti datati, costruiti durante il secolo scorso quando ancora la vasca era in voga.

 

Sia per il costo elevato, sia per la laboriosità della ristrutturazione, molte persone scelgono di mantenere il loro bagno immutato, apportando poche modifiche nel tempo e rinunciando a veri e propri ammodernamenti.

 

Il che è un peccato, in quanto la cabina doccia presenta molti vantaggi rispetto ad una vasca, oltre alla semplice estetica.

 

In questa guida, voglio illustrarti come cambiare la vasca da bagno in box doccia nel modo più semplice ed economico possibile, senza l’obbligo di rivoluzionare tutta la stanza da bagno.

 

 

PERCHÉ DEVO CAMBIARE LA VASCA IN UN BOX DOCCIA?

 

 

Già, perché?

È solo un fattore estetico? Conviene davvero?

 

Sicuramente ti sarai fatto una di queste domande.Cambiare la vasca da bagno in box doccia

 

La scelta tra vasca e doccia rimane assolutamente soggettiva, ma la risposta giusta è:

sì, conviene cambiare la vasca in doccia, per una serie di motivi non solo estetici e “di moda”.

In primis, la doccia permette un notevole risparmio, sia di acqua che di tempo.

 

Grazie al box doccia, si può recuperare spazio, il che è utile nell’ambiente spesso angusto del bagno.

 

Da non sottovalutare anche il fattore igienico: una cabina doccia è più facile da tenere pulita rispetto ad una vasca che richiede cure maggiori. (Per approfondire: leggi la nostra GUIDA DEFINITIVA su come tenere pulito il box doccia in vetro o cristallo)

 

Infine un buon box doccia, specialmente se in vetro, dona ariosità e freschezza a tutto l’ambiente, rendendo il bagno molto più accogliente per chi lo vive.

 

 

COME SOSTITUIRE LA VASCA DA BAGNO IN UNA DOCCIA

 

 

Come procedere nella sostituzione della vasca in doccia, quindi?

 

Il metodo classico ci suggerisce di demolire la parte in muratura della vasca, piastrellare la parete laddove prima c’era il bordo vasca, quindi procedere con la posa della cabina doccia.

 

Una soluzione decisamente laboriosa e poco economica.

 

Oltre al costo del box doccia, dobbiamo sommare quello delle piastrelle e dell’intervento in muratura.

 

Inoltre, sarà difficile reperire piastrelle uguali a quelle già presenti, soprattutto se l’arredamento del bagno risale a più di quindici anni fa.

 

Questo metodo può andare quando il bagno viene ristrutturato completamente, altrimenti meglio rivolgersi a soluzioni alternative, che esonerano dall’obbligo di installare nuove piastrelle da muro e da pavimento.

 

La soluzione migliore per cambiare vasca in doccia in rapporto qualità-prezzo è data dall’ausilio dei pannelli in acrilico.

 

Questi particolari pannelli, dallo spessore di 5/6 millimetri, fungono da veri e propri sostituti delle piastrelle.

 

Una volta smantellata la vasca, infatti, i pannelli vengono installati sopra la parte di muro rimasta scoperta, donando alla nuova cabina doccia un aspetto come questo:

 

Come-trasformare-la-vasca-da-bagno-in-doccia tamanaco

 

Nonostante la loro economicità, se ben abbinati con un box in vetro, i pannelli in acrilico rendono la cabina doccia davvero straordinaria.

 

I pannelli sono versatili, facilmente adattabili ad ogni necessità di spazio e possono essere tagliati con una smerigliatrice angolare. Vengono applicati a filo delle piastrelle superiori, e non sopra le mattonelle stesse.

 

Possono inoltre adattarsi ad ogni tipo di piatto doccia. Benché studiati per l’acrilico, puoi posarli anche su altri materiali, come ad esempio il marmo-resina.

 

Quindi, una volta scelti pannelli e piatto doccia, è possibile posare su di essi il box doccia desiderato.

 

BigMat Store offre 4 colorazioni differenti di pannello per rispondere ad ogni esigenza di estetica: bianco lucido, grigio chiaro, nero velvet o avorio velvet, in linea con la colorazione dei piatti doccia che potrai trovare nell’apposita sezione.

 

 

Scopri i PANNELLI IN ACRILICO per trasformare la tua vasca in doccia

 

Economico, veloce e dall’eleganza stupefacente. Con i pannelli in acrilico ti sembrerà di aver avuto da sempre un box doccia luminoso e moderno, per un bagno al passo con i tempi da vivere alla grande.

  

Una precisazione MOLTO IMPORTANTE:

 

Ho scritto questa guida condividendo le mie conoscenze, con lo scopo di consigli e idee interessanti a chi vuole ammodernare il bagno e sostituire la vasca con una doccia. Ogni ambiente però ha le sue caratteristiche e le sue particolarità di costruzione.

 

Prima di prendere una decisione affrettata, ti consiglio caldamente di ascoltare il parere di un esperto idraulico per capire quale è la migliore soluzione per te, data la conformazione precedente del sistema di scarico della vasca da bagno.

 

 

NON RINUNCIARE ALLA VASCA?

 

 

Come già detto, negli ultimi venti anni la tendenza è stata quella di cambiare la vasca da bagno con una cabina doccia.

 

Tuttavia potresti non vuole rinunciare al piacere di un bagno caldo nelle ore di relax, pur avendo talvolta la necessità di una veloce doccia.

 

Se ti trovi in questa indecisione, la tua domanda adesso sarà... doccia o vasca?

 

Beh, nessuno ti obbliga a scegliere, c’è ancora la possibilità di avere entrambe le soluzioni all’interno del proprio bagno, purché si parta dalla base di una vasca.

 

Grazie all’installazione di una parete sopravasca, potrai infatti usufruire della vasca come fosse una doccia, senza il pericolo di inondare d’acqua tutta la sala da bagno.

 

Basterà abbinarla ad un supporto per la doccia (o, in alternativa, installare un saliscendi o una colonna doccia), e il gioco è fatto.

 

Come trasformare vasca in doccia con una parete sopravasca

 

Una vecchia soluzione ancora in voga per avere una doccia in casa ancora più economica dei pannelli acrilici. Questo non ti libererà dall’ingombranza della vasca da bagno e non donerà all’ambiente quel bellissimo tocco di modernità, ma certamente potrai goderti un buon bagno caldo come e quando vuoi.

 

BigMat Store offre una doppia possibilità per il sopravasca: ad anta singola o a doppia anta. Entrambe firmate Tamanaco, in vetro temperato per esaltare il design moderno di questi prodotti dai materiali di prima qualità.

 

Personalmente, consiglio la doppia anta, sia per una questione di dimensioni, sia perché è doppiamente richiudibile, dando l’opportunità di proteggere il pavimento anche dagli schizzi laterali.

 

Puoi trovarle facendo click su questi link:

 

Parete Sopravasca ad anta singola

 

Parete Sopravasca a doppia anta

 

Le eleganti ante per vasca in vetro temperato Tamanaco le trovi IN OFFERTA LIMITATA su www.bigmatstore.it, approfittane ora!

 

Per questa guida è tutto, se hai dubbi o domande sulla sostituzione della tua vasca con un box doccia, commenta sotto.

Se ti è piaciuto l'articolo e lo hai trovato utile, per favore fai un click sul +1 in fondo alla pagina o condividilo sui tuoi social.

 

Un piccolo gesto per te, un enorme riconoscimento per me!

Posted on 30/10/2017 by Marco Ligi Idee per la casa 0

Lascia un commentoLascia una risposta

Devi essere connesso per inviare un commento.
Confronta 0

No products

To be determined Shipping
0,00 € Total

Check out